Lunedì 28 Settembre 2020
Posa in opera

I tipi di posatura del parquette sono quattro:

incollata,
incollata di pavimenti prefiniti,
inchiodata,
galleggiante o flottante.

Posa incollata del parquet (incollaggio)

Il sistema più usato per la posa in opera delle pavimentazioni di legno e rappresentato dalla “posa incollata”. In questo caso il pavimento di legno viene incollato ad un sottofondo di cemento con idonei collant. Il fondo deve essere perfettamente asciutto e non deve presentare tracce di umidità che finirebbero per danneggiare il parquet. Perché il “massetto” su cui viene posato (incollato) il pavimento di legno sia perfettamente asciutto è necessario aspettare circa due mesi. In questo caso con una spatola a denti triangolari si stende la colla creando le “righe” di colla. Occorre dosare bene la quantità di colla da stendere onde evitare che la colla in esubero crei delle imperfezioni. La grandezza delle “righe” di colla dipenderà ovviamente dalla grandezza del listello e dalla bontà del piano su cui viene posato il pavimento di legno. Lungo il perimetro della stanza deve essere lasciato uno spazio (giunto) di circa un centimetro, ove verrà sistemato il battiscopa, onde consentire le normali dilazioni del pavimento di legno. Spesso per ragioni di tempo e soprattutto di costi il parquet viene posato direttamente sul vecchio pavimento. E’ questo il sistema preferito per il listello, il mosaico ed il listone del parquet prefinto.

Posa in opera inchiodata (chiodatura)

Questo sistema trova applicazione in particolare per i parquet a listoni massicci di adeguate dimensioni lavorati a “maschio” e “femmina”. Trattasi generalmente di listoni dallo spessore che varia da 1,5cm a 2,2cm., con larghezza dai 9 a 19 cm ed una lunghezza che partendo da 40/50 cm arriva anche a 2 metri. Gli elementi vengono incastrati tra loro  inchiodati. Se non è possibile inchiodare alcune listoni perché in corrispondenza di impianti essi possono essere incollati. Come per la posa incollata lungo tutto il perimetro della stanza (su cui va posato il battiscopa) deve essere lasciato uno spazio di circa un centimetro per consentire al pavimento le normali dilatazioni. Per ogni listone vengono utilizzati almeno tre chiodi di 4/5 cm di lunghezza. Essi vendono inchiodati con un martello o con una chiodatrice con un’inclinazione di 45°. Se i listoni vengono inchiodati su un piano legnoso la lunghezza dei chiodi dovrà essere adeguato allo spessore dello stesso; in questo ultimo caso se la chiodatura non dovesse essere sufficiente si potrà sopperire con un sistema misto:incollaggio e chiodatura.

Posa del parquet galleggiante (flottante)

Questo sistema viene utilizzato generalmente per il listone prefinto, di dimensioni notevoli. In questo caso sul piano di posa viene sistemato un sottile strato di materiale isolante acustico; sul piano così realizzato vengono posati i listoni di parquet, incollando gli incastri perimetrali con colla vinicola. E’ possibile la posa anche su pavimenti preesistenti.

 

PENNA PARQUET - Via G. Ruscio, 27 - 89813 Polia (VV) Tel. e Fax: 0963 530813 Cell: (+39) 328 8114022